YOGA

Yoga è innanzitutto un’esperienza, un vissuto che prende avvio dalla ricerca di una relazione consapevole e sempre più libera con sé stessi e con la realtà.

Nella pratica corporea poniamo l’accento su alcuni principi fondamentali che non mirano alla semplice esecuzione di forme ed esercizi, ma a nutrire una qualità di ascolto che si fa via via più sottile.

Grazie ad azioni di allungamento, scioglimento, rafforzamento e purificazione, sequenze dinamiche e posture statiche – se vissute in uno stato di presenza distesa e ascolto rispettoso – è possibile assaporare lo stato meditativo.

La via dello Yoga interessa l’uomo e la donna nella più ampia dimensione esistenziale. Affronta questioni tanto arcaiche quanto contemporanee: la sofferenza e il disagio dell’essere dispersi, non presenti a sé stessi, schiavi delle proprie abitudini. Ma, rivoluzione, lo fa partendo dal corpo. La nostra organizzazione fisica, muscolare e nervosa ci parla di noi. Porci in ascolto del respiro, riconoscerne le qualità, il ritmo, lo spazio, la relazione con gli stati interiori, si rivela un’azione terapeutica importante, una palestra di cambiamento, di centratura.