• Le danze indiane e il Bharatanatyam, una storia millenaria

    La danza è una sequenza ritmica nata dallo spazio e dal tempo, elementi essenziali di questo mondo della manifestazione. La danza è dunque espressione massima del processo di creazione universale. Natya Veda LA DANZA E L’INDIA: ALCUNE COORDINATE FONDAMENTALI La danza è una manifestazione talvolta spontanea talvolta organizzata del corpo umano, praticata dall’umanità sin dai tempi più remoti. La tendenza a modificare l’uso ordinario e funzionale del proprio movimento è impiegata nei giochi dei bambini, nel divertimento degli adulti e nelle ritualità sacre e profane di tutto il mondo. Gli uomini danzano per raccontare storie, creare senso di comunità, comprendere e imitare la natura e le forze divine, scaricare le tensioni, corteggiarsi, o…

  • Lo Yoga Danzato, uno strumento di crescita creativa.

    “La danza in tutte le sue forme, non può essere esclusa da una nobile educazione: danzare con i piedi, con le idee, con le parole…” Friedrich Nietzche I bambini e i ragazzi amano il movimento, ne hanno bisogno per crescere. In esso trovano la propria via per scaricare le tensioni, sperimentare, esprimersi, conoscere sé stessi e ciò che li circonda.  I più recenti studi delle neuroscienze dimostrano, come già la teoria yogica sostiene da millenni, che il fare viene prima del sapere e che la mente scaturisce dal sentire, immaginare e pensare di tutto il corpo.  La danza è una disciplina artistica seria e primordiale, praticata da uomini e donne, guerrieri…

  • SATTVIKA ABHINAYA – I NAVARASA

    L’Abhinaya Darpana di Nandikeshvara, tra i più conosciuti trattati sul teatro ed il dramma successivi al Natya Shastra, risale al VII-VIII secolo ed è dedicato agli aspetti di danza pura (nritta) e di espressione attraverso il gesto (abhinaya). Definisce la Sattvika Abhinaya con queste parole. L’eterna espressione delle emozioni interiori da parte di un esecutore abile, è chiamata Sattvika Abhinaya. Abhinaya Darpana Quando un danzatore esprime un’idea o un emozione e lo spettatore la comprende, un sottile rapporto di risonanze viene a crearsi fra palcoscenico e pubblico e si sperimenta così un’esperienza di soddisfazione e pienezza: è in questo modo che il rasa, la sottile essenza dell’opera d’arte, sorge e si manifesta. La letteratura…